Chirurgia Estetica: Orecchie a Sventola

chirurgia estetica orecchie a sventola

Affrontare il problema delle orecchie a sventola

Un volto con lineamenti perfetti è il sogno di chiunque. Le orecchie a sventola, sono senza dubbio una delle imperfezioni più presenti e a cui molte persone cercano di porre rimedio. Grazie alle tecniche sempre più innovative ed ai passi da gigante compiuti negli ultimi anni dalla chirurgia estetica è finalmente possibile accentuare e molto spesso risolvere del tutto il problema delle orecchie troppo prominenti.

Nella maggior parte dei casi questa piccola imperfezione deriva da un piccolo difetto della cartilagine presente nel padiglione auricolare, che risulta in eccesso oppure modellata in maniera non regolare e riguardano entrambe le orecchie. In casi più rari le orecchie prominenti sono dovute a traumi. In quest’ultimo caso è possibile che il difetto sia pronunciato anche in una sola parte. In tutti i casi, comunque, la chirurgia estetica per le orecchie a sventola può risolvere definitivamente il problema.

Orecchie a sventola: a che età intervenire?

Se l’imperfezione risulta essere molto pronunciata l’età ideale in cui intervenire con un intervento di chirurgia estetica è intorno ai 4/5 anni. In questo modo viene assicurata la riuscita dell’intervento, in quanto l’orecchio è già completamente formato, oltre ad evitare problemi psicologici al bambino nel periodo scolare.

Ovviamente questa è un’indicazione generica, ed ogni caso deve essere valutato singolarmente. Nella decisione possono influire diversi fattori: l’entità dell’imperfezione, il disturbo psicologico del bambino ed il suo sviluppo. In quell’età è comunque consigliabile intervenire con anestesia generale, prevedendo una notte di degenza in ospedale.

Se invece si decide di rimandare l’intervento a 11/12 anni e oltre, sarà possibile limitare tutto a poche ore: in anestesia locale verrà asportata la parte eccedente di cartilagine, se presente, e rimodellato il padiglione auricolare.

L’applicazione di pochi punti nella parte posteriore (con piccola cicatrice non visibile) permetterà poi un assestamento dell’orecchio nella posizione desiderata. In entrambi i casi verrà applicato un bendaggio e sconsigliata ogni attività che possa danneggiare l’orecchio per circa un mese.

Chirurgia estetica per le orecchie a sventola: semplice, veloce e non proibitiva

La chirurgia estetica per le orecchie a sventola, come abbiamo già precedentemente spiegato, avviene in tempi rapidissimi: un solo giorno di degenza in ospedale per i bambini più piccoli, poche ore in ambulatorio per i ragazzi più grandi.

Inutile parlare del disagio psicologico che può portare la presenza di questa imperfezione, mettendo in imbarazzo la persona che ne è colpita. Questa situazione di disagio viene spesso mal tollerata dai soggetti che ne sono affetti, nella convinzione che, trattandosi di chirurgia estetica, comporti costi proibitivi.

In realtà si tratta di un intervento semplice e dai costi molto contenuti. Il costo di un intervento di otoplastica bilaterale (solitamente infatti il difetto si presenta da entrambe le parti) si aggira intorno ai 1.200 euro.

Molti sono però gli istituti che, per venire incontro alle famiglie, lavorano affiancati ad una società finanziaria che consente, con piccole rate mensili, di eliminare il difetto estetico nel bambino prima che questo possa causargli seri problemi psicologici. Molto importante comunque è scegliere sempre istituti sicuri e certificati, perché si tratta sempre di un intervento chirurgico ed è importante oltre all’intervento ed al fattore economico, anche la sicurezza di essere seguiti nel decorso post operatorio.

Un intervento di otoplastica è permanente, ed è importante rivolgersi a coloro che possono offrire garanzie di successo. Nella scelta perciò occorre valutare bene un insieme di fattori, oltre all’aspetto economico.