Otoplastica Prima e Dopo

OTOPLASTICA DI COSA SI TRATTA

Un viso simmetrico e privo di imperfezioni è un sogno di tutti, in alcuni casi le orecchie a sventola possono portare una disarmonia nel volto, causando insicurezza e disagio nelle persone che sono affette da questa piccola imperfezione.

Nella maggior parte dei casi questo difetto deriva da un problema nella cartilagine del padiglione auricolare, che può essere in eccesso, modellata in maniera particolare, oppure, in alcuni causi derivato da traumi.

Con questa operazione possiamo eliminare l’imperfezione anche in tenera età, evitando disagi psicologici per il bambino derivati da un’insicurezza riguardante il suo aspetto fisico. Inoltre non si hanno rischi di danneggiare l’apparato uditivo, in quanto, l’operazione è svolta e coinvolge unicamente l’orecchio esterno.

IMMAGINI PRIMA E DOPO

Alcune immagini che testimoniano i risultati dell’operazione di otoplastica:

INDICAZIONI

L’operazione di otoplastica, nei casi in cui l’imperfezione fosse molto pronunciata, è consigliata intorno ai 4/5 anni d’età, infatti a quest’età l’orecchio e la cartilagine sono già completamente formati, così facendo viene assicurata la riuscita dell’intervento e inoltre si possono evitare quei disagi psicologici che il bambino potrebbe avere in età scolare a causa di questa imperfezione estetica.

Questo suggerimento viene unicamente dato in via generale, in quanto, in base all’entità della imperfezione, all’età del soggetto e anche al disagio psicologico che questa porta.

Quindi bisogna affidarsi a professionisti esperti, in grado di effettuare un’analisi approfondita della situazione sia dal punto di vista psicologico che da quello medico, permettendo di risolvere l’imperfezione estetica nei modi e nei tempi piu’ corretti.

DETTAGLIO DELL’INTERVENTO E POST OPERATORIO

Questa operazione viene eseguita in poche ore in ambulatorio generalmente, in base ai casi e all’età si opterà per un’anestesia locale o generale per effettuare l’intervento.

Infatti per persone di età uguale o inferiore ai 5 anni verrà con molta probabilità suggerita l’anestesia generale, che comporterà in seguito una notte di degenza, in modo da avere una sicurezza maggiore. Invece nelle persone di età superiore è consigliabile l’anestesia locale.

L’operazione in se consiste nella rimodellazione della cartillagine dell’orecchio, in alcuni casi si interviene anche con il laser, per dare delle convessità e concavità che magari non si riescono ad ottenere con la normale procedura chirurgica, che quindi daranno all’orecchio un’aspetto più naturale.

L’unica incisione rimanente sarà una piccola serie di punti nascosti nella piega posteriore dell’orecchio, in modo da non provocare disagio nel paziente.

Generalmente l’imperfezione è presente in ambo i lati, quindi nella maggior parte dei casi si tratterà di una otoplastica bilaterale, cioè che interviene in tutte e 2 le orecchie. Dopo l’operazione, verrà applicato un bendaggio per proteggere l’orecchio e inoltre si consiglia di non intraprendere azioni che possano compromettere o danneggiare la parte operata per almeno un mese.

PER UN RISULTATO OTTIMALE

Affidarsi ad un bravo specialista è ovviamente il consiglio migliore che possiamo dare. In particolare, se vuoi un risultato migliore del previsto allora ti consigliamo uno specialista della chirurgia estetica del viso: Angelo Cossetta.